Mi aiuti a capire questo spot, per favore?

di AM il 18 marzo, 2014

Guardo poco la TV, ma non abbastanza da evitare lo spot di Nespresso, il caffè della Nestlé che sembra avere molto successo; probabilmente anche grazie ai rilevanti investimenti pubblicitari.

Ma veniamo al punto.

Nello spot George Clooney si reca in un elegante bar per una pausa pomeridiana, o più probabilmente post lavorativa; si prepara un Nespresso e va a sedersi vicino a un’avvenente fanciulla (che ho scoperto essere la modella svizzera Lauriane Gilliéron).

Dopo aver elegantemente attaccato bottone, il gentiluomo George scopre che la donna è triste perché il suo caffè “Velluto” è sul punto di finire: ovvio per lui offrirgliene un altro.

Così mentre George si incammina verso il bar, la sua compagna di salotto non trova di meglio che chiedergli il suo nome (perché si sa, George Clooney riesce a frequentare locali esclusivi senza essere notato…) ed impadronirsi del suo caffè gridando:

“George Clooney is inside!”

La notizia suscita grande clamore e, nella confusione, il peccato di gola può essere consumato con tranquillità.

La domanda che mi faccio, e alla quale mi piacerebbe che mi aiutassi a rispondere, è la seguente:

perché la donna non aspetta il caffè che George ha gentilmente deciso di offrirle?

Le risposte che mi sono dato sono diverse:

  • sa che George potrebbe ripensarci e andarsene senza prenderle il caffè. E allora meglio non rischiare;
  • beve il caffé di George finché è caldo. Magari “Velluto”, raffreddandosi, perde l’aroma…;
  • George potrebbe essere distratto da un’altra donna strada facendo e non tornare affatto;
  • la trovata conferisce un po’ di movimento a uno spot che, altrimenti costringerebbe tutti a coglierne la stereotipata banalità.

Tu cosa ne pensi?

{ 9 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

stefano marzo 18, 2014 alle 13:00

…per berlo da sola?

Rispondi

Annalisa N. marzo 19, 2014 alle 16:33

credo che l’ultima risposta che ti sei dato, quella dell’elemento shock, sia la più smaliziata possibile. Il messaggio potrebbe essere “tutto e subito”, il caffè “Velluto” è così irresistibile da portare a trasgredire a regole minime di educazione e a passar sopra persino alle attenzioni di un uomo affascinante? Non poco per una “droga a buon mercato” come la caffeina..

Rispondi

AM marzo 20, 2014 alle 07:27

@Stefano. Possibile. Sai come ci rimarrebbe il fascinoso Giorg… 🙂
@Annaliasa.Analisi interessante.
A presto leggervi,
Arduino

Rispondi

Luigi marzo 24, 2014 alle 20:37

Non resiste…
lo vuole subito e non le basta quello che ha già infatti..
scambia le tazzine e si gode da sola l’attimo.

Rispondi

Ilaria marzo 25, 2014 alle 17:46

Premesso che mi sta molto antipatica: per non dover aspettare ma, sopratutto per gustarselo a pieno, con una terrazza a sua completa disposizione, ammirando il panorama, perchè bere quel caffè è un piacere.

Rispondi

Tiziana marzo 26, 2014 alle 13:22

La fanciulla vede solo la tazzina come un fortissimo richiamo e inizia a dire e fare un sacco di stupidaggini, (facendo fare una figura da deficienti a tutte le donne!!!), come se tutte di fronte ad una tazzina di caffè perdessimo letteralmente la testa….ma vaaaa…l’accostamento del bel George al caffè è come dire:
tra lui e il caffè preferisco il caffè…e quindi gli aizzo contro tutto il pubblico femminile presente, completamente stupido anche quello… che si mette a correre per vederlo!!
Ringraziamo la Nespresso per averci trattato da “deficienti”…

Rispondi

Michele D'URZO marzo 26, 2014 alle 15:54

Come anche in altri spot Nespresso, il buon George fa la parte del “piffero di montagna”: le donne sono interessate al caffé e non al suo charme.
In un secolo in cui la galanteria non è un tratto di stile, ma solo interessata, la bella di turno mira dritta alla meta: avere il suo caffè, senza smancerie, do-ut-des o perdite di tempo.
Tradizionalmente, le donne “fanno” il caffè (o, nei film americani, supremo simbolo di asservimento/dipendenza, lo “portano”).
Lo spot, quindi, è rivolto ad un target femminile. Passa a Nespresso, decidi tu che è ora di cambiare (= comprare) perché tu sei più furba/sveglia/ecc

Rispondi

Roberto aprile 1, 2014 alle 17:13

E costruito per farla urlare “George è dentro!” Più sfacciato di così 😉

Rispondi

Elena giugno 5, 2014 alle 10:57

Spot sessista e stupido, con un Clooney sempre più patetico. Capisco che ha bisogno di soldi per pagare l’IMU sulla casa sul lago di Como, le improbabili fidanzate e i giornalisti perchè non dicano in giro che gli piace il bigolo, ma che noi dobbiamo sorbirci la sua faccia da citrullo mi pare troppo. Fa il paio con il demente laido del Mulino Bianco. Meno male che ci sono poi anche Castellitto e Giannini per Sky, due grandi.

Rispondi

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: