Ecco il tibi-coaching

di AM il 27 novembre, 2015

palmiro coach
Da tempo avevo in programma di pubblicare sul blog una pagina con i miei percorsi di coaching e questa settimana, complice l’incontro con un Cliente potenziale, ho rotto gli indugi: insomma, come mi piace dire, è stata una decisione “spintanea”.

Quali sono le caratteristiche di questi servizi, già ampiamente collaudati?

L’impegno è prima di tutto quello di evitare situazioni come quella descritta nella vignetta; nessun incarico nel quale il coach è “prescritto” da un committente ma percorsi in cui coach e coachee (persona, team o organizzazione) lavorano insieme per migliorare la resilienza e raggiungere obiettivi condivisi in tempi contenuti.

Perché migliorare la resilienza è così importante?

Perché il saper fronteggiare situazioni difficili e dare alla propria vita un’organizzazione nuova, perseguendo con slancio obiettivi ambiziosi, rappresenta un elemento capace di contribuire in modo decisivo al bilancio complessivo.

Quali strumenti impiegheremo?

Naturalmente incontri in presenza o in videoconferenza, solitamente di durata non superiore a 60 minuti; poi libri e film coerenti con gli obiettivi definiti.

Un ruolo centrale spetterà ai corsi e-learning, che aiuteranno a rendere i tempi di apprendimento più contenuti di quelli usuali e offriranno la possibilità di lavorare autonomamente e ritornare a piacimento sui temi di interesse.

Qui puoi trovare le caratteristiche generali del tibi-coaching.

Per le organizzazioni (imprese private e pubbliche, no profit e pubblica amministrazione) ho pubblicato percorsi finalizzati:

Nel tempo incrementerò i percorsi pubblicati, allineandoli all’esperienza fin qui maturata con incarichi riguardanti il top management, professionisti del sales management, team che si occupano di ricerca e sviluppo.

Servizi diretti solo alle imprese, quindi? Niente affatto!

Poiché esiste un interesse crescente da parte dei privati per percorsi di coaching che sostengano lo sviluppo di competenze specifiche o a superare situazioni critiche, ho pubblicato un percorso di carattere generale e uno dedicato a persone che hanno responsabilità gestionali; altre iniziative seguiranno.

Che cosa ne pensi?

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: