Perché parlare alle spalle dei colleghi conviene

di AM il 14 giugno, 2017

Parlare alle spalle

Parlare alle spalle dei colleghi presenta più vantaggi che svantaggi.

Non sei d’accordo?

Ti spiego subito le mie ragioni.

Immagina di trovarti nella situazione, piuttosto comune, in cui un tuo collega abbia fatto una fesseria: sì insomma, una di quelle che tu non faresti mai, nemmeno per sbaglio.

Un esempio?

Beh, cannare completamente la presentazione di un progetto che può valere una promozione, oppure farsi saltare i nervi durante una discussione con il capo arrivando a un passo dal dirgli cosa pensa di lui. E così via…

Come ti comporti con il collega, in situazioni simili?

Le possibilità sono tre:

  • taci e ti fai gli affari tuoi: in fondo, mica sei il suo tutore. Ma tenersi tutto dentro non giova alla salute e allora perché tenere per te quello che pensi?
  • chiami il collega da parte e gli dai un feedback, cercando di aiutarlo a uscire dai pasticci; intento lodevole, ma non privo di rischi. E se poi non capisce che vuoi aiutarlo? Se la prende di traverso? No, meglio non rischiare: parlare sì, ma non con lui;
  • la terza possibilità è quella di commentare con altri colleghi l’accaduto, analizzando nel dettaglio la situazione.

Quali vantaggi porta questo comportamento? Diversi direi.

Vediamoli brevemente:

  • ti permetterà di conservare buone relazioni con il collega, al quale potrai continuare a sorridere senza paura;
  • rafforzerà il rapporto con gli altri colleghi e lo spirito di gruppo, poiché scoprirai punti di vista comuni circa le fesserie che hai visto commettere dall’interessato. E le opinioni comuni, si sa, cementano le relazioni;
  • ti aiuterà a consolidate la tua autostima, poiché l’accurata analisi che avrai condotto in gruppo non potrà che confermare la distanza che esiste fra le tue prestazioni e quelle del collega;
  • ti offrirà la possibilità di dare un feedback indiretto all’interessato: prima o poi i tuoi commenti, di quarta o quinta “confidenza”, arriveranno a destinazione senza che tu ti sia esposto.

Conveniente, vero?

Certo, non c’è nessuna garanzia che alla prima occasione non possa toccare a te la stessa sorte, ma tutto non si può avere.

Non credi?

{ 1 commento… leggilo qui sotto oppure aggiungine uno }

Loris giugno 14, 2017 alle 15:18

Sparlare è oramai di uso comune….meglio non farlo e discutere con il collega stesso l’argomento incriminato. ….uno scambio d’opinioni può far bene…a tutti e due. …

Rispondi

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: