Quando la demotivazione è un lusso…

di AM il 17 gennaio, 2018

un lusso particolare

… che non ti puoi concedere.

Come nel caso di Maria (nome fasullo), la quale un giorno si era trovata nella situazione descritta dalla vignetta: e aveva deciso di accantonare la tentazione di abbandonarsi al lamento e di concentrarsi nel dare soluzione alle sue difficoltà.

Ne era uscita?

Suo marito Mario (altro nome fasullo), uno tosto pure lui, qualche mese più tardi era riuscito a trovare lavoro.

Lei, invece, tre anni dopo si era guadagnata nella stessa azienda un ruolo di supervisione; certo, la funzione aziendale alla quale l’avevano destinata non la riempiva di entusiasmo…

Ma tu sei pronto a scommettere che Maria non avrebbe caparbiamente cercato un lavoro più consono alle sue aspirazioni?

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: