The magic of Belle Isle

The magic_of_belle_isle_posterRegia di Rob Reiner – 2012 – USA –  109 min

Cast

Morgan Freeman, Virginia Madsen, Madeline Carroll, Emma Fuhrmann, Nicolette Pierini, Fred Willard, Kenan Thompson, Ash Christian, Jessica Hecht, Boyd Holbrook, Debargo Sanyal

Acquista il film su Amazon.it (Versione in inglese, non disponibile in lingua italiana)

La trama

Il film racconta la storia di Monte Wildhorn, un vecchio scrittore alcolizzato e relegato su una sedia a rotelle, che si trasferisce temporaneamente a Belle Isle, una cittadina di villeggiatura.

Ad accompagnare il vecchio Monte in città è il nipote Henry, che gli ha trovato una casa nella quale trascorrere qualche settimana in tranquillità e al tempo stesso occuparsi di Ringo, il suo cane, durante la sua assenza per un viaggio.

Dopo qualche giorno, durante i quali lo scrittore fa del suo meglio per far conoscere al vicinato i lati peggiori del suo carattere, egli incontra Willow, la terza delle tre figlie di Charlotte, la donna che abita la casa più vicina alla sua: un incontro che significherà molto nella vita di entrambi.

Monte comincia a frequentare le ragazze e Charlotte e pian piano il rapporto fra loro prende consistenza, cresce la fiducia fino al punto da spingere i protagonisti a mettere in comune aspetti anche molto dolorosi del passato: e del presente.

Di più non voglio dirti della storia, davvero tenera e coinvolgente; ma c’è una cosa non posso tenere per me: a sorprenderti, nel film, saranno aspetti del tutto inattesi.

Quali?

Ora guarda il trailer (mi spiace, non sono riuscito a trovare clips da inserire nella playlist), poi ti dirò qualcosa di più.

Come guardare il film

The magic of Belle Isle è la storia tenera e delicata del rapporto fra una persona difficile e infelice, una famiglia e la comunità nella quale si trova a vivere temporaneamente; questo, con la magistrale interpretazione di Morgan Freeman e delle altre protagoniste, sarebbe sufficiente a giustificare il prezzo del biglietto.

Tuttavia, c’è un aspetto trascurato dalla critica che può interessare quanti, nelle organizzazioni, sono coinvolti nei processi di innovazione oppure si trovano a dare soluzione a situazioni problematiche.

La sceneggiatura è focalizzata su tre aspetti: la scrittura, l’invenzione di nuove storie, l’immaginazione.

I personaggi, soprattutto Monte e Willow, si confrontano spesso su questi temi e Monte offre allo spettatore un interessante modello di coaching sui tre cardini del film: il significato della scrittura, il trasferimento di tecniche di costruzione di nuove storie e, soprattutto, una approccio al pensiero capacie di condurci a immaginare ciò di cui non conosciamo l’esistenza.

Insomma, un bellissimo film e un corso di creatività che abbraccia diversi campi.

Da non perdere.

Acquista il film su Amazon.it (Versione in inglese, non disponibile in lingua italiana)