Il project management

Come gestire il cambiamento e l’innovazione

S. Tonchia – Il Sole 24 Ore – 2001 – 349 pagg

Il successo di un’impresa è sempre più legato alla capacità di gestire progetti innovativi e di cambiamento, in tempi definiti e con risorse assegnate.

In contesti competitivi complessi, dinamici e turbolenti, infatti, la gestione per progetti si pone in stretta correlazione con le performance aziendali e la customer satisfaction.

A questo bisogno di “maggiore progettualità” il libro risponde illustrando i principi e le tecniche più recenti del project management, con un approccio company-wide e multi-project.

Alla guida metodologica si affianca una valenza operativa immediata per la pianificazione, l’organizzazione e la gestione dei vari tipi di progetti: lo sviluppo-prodotto, la progettazione del servizio, il miglioramento delle prestazioni, le costruzioni civili e industriali, le commesse di ingegnerizzazione, la riorganizzazione delle pubbliche amministrazioni, i progetti di ricerca scientifica.

Il testo si rivolge ai manager, pubblici e privati, per l’impostazione e conduzione dei progetti, ai tecnici per la gestione operativa delle attività, nonché a studiosi, professionisti ed operatori del settore.

INDICE

Presentazione
Introduzione


Parte prima – Principi, metodi e strumenti


1. La metodologia del company-wide project management

1.1 Perché un “company-wide project management”?
1.2 Azienda e progetti
1.3 Operations management e project management
1.4 L’approccio sistemico del Cwpm: le “breakdown structures”
1.5 Impostazione e variabili gestionali del Cwpm

2. La gestione dei progetti: fasi, strategie, prestazioni
2.1 Le fonti dell’innovazione
2.2 Fasi della progettazione
2.3 Strategie di progettazione
2.4 Prestazioni di progetto e della progettazione
2.5 Project management e normative per la qualità: ISO 9000, Vision 2000 e ISO 10006

3. La gestione del tempo nei progetti
3.1 La rappresentazione del tempo: diagrammi di Gantt e diagrammi reticolari
3.2 Le tecniche reticolari: Cpm, Mpm, Pert, Gert, Vert
3.3 II Cpm: schedulazione delle attività, percorso critico, analisi dei ritardi, controllo-avanzamento del progetto
3.4 Come utilizzare il supporto del software per la gestione del tempo
3.5 Il Cpm-costi/budget e il Cpm-risorse

4. L’organizzazione per progetti e la gestione delle risorse
4.1 Strutture organizzative per il project management
4.2 L’impresa integrata per il Cwpm
4.3 Il ruolo del project manager
4.4 La definizione delle responsabilità e la gestione dei conflitti
4.5 Il team working
4.6 Come utilizzare il supporto del software per la gestione delle risorse e dei carichi di lavoro

5. La gestione dei costi/budget di progetto
5.1 II cost estimating: stima dei costi e calcolo del costo/budget globale di progetto
5.2 Il cost budgeting: Pbbs, baseline, cost accounts
5.3 Il cost control: l’analisi degli scostamenti dal budget
5.4 Come utilizzare il supporto del software per la gestione dei costi
5.5 Capital budgeting: analisi e valutazione di un progetto come investimento
5.6 La valutazione economico-finanziaria per la gestione del portafoglio-prodotti

6. Il multi-project management
6.1 L’approccio multi-project management: gestione integrata dei progetti e condivisione delle risorse
6.2 Risk management dei progetti
6.3 Come utilizzare il supporto del software per la gestione integrata dei progetti
6.4 Architetture/piattaforme di prodotto e “shelf innovation”

Parte seconda – Ambiti applicativi

7. La progettazione/sviluppo-prodotto
7.1 Lo sviluppo-prodotto e il lean design
7.2 Tecniche innovative di progettazione/sviluppo-prodotto
7.3 Co-design (Cod)/early supplier involvement (Esi)
7.4 Variety reduction program (Vrp) e modularizzazione (Mod)
7.5 Design for manufacturability & assembly (Dfm/Dfa) e progettazione integrata prodotto-processo (Ippd)
7.6 Concurrent/simultaneous engineering (C/Se) e rapid/virtual prototyping (RP/VP)
7.7 Reverse engineering (Re): design of experiments (Doe), early problem detector prototyping (Epdp), failure mode & effect analysis (Fmea)
7.8 Quality function deployment (Qfd), robust design (Rd) e value analysis/value engineering (Va/Ve)
7.9 Green e life-cyeie design
7.10 Information & communication technologies (Ict) per la progettazione/sviluppo-prodotto

8. La progettazione del servizio
8.1 Definizioni di servizio
8.2 Dimensioni del servizio e progettazione dei contenuti
8.3 Progettazione dei processi di erogazione del servizio
8.4 La misurazione e il miglioramento del servizio

9. Management delle commesse di produzione/costruzione/servizi di tipo engineering-to-order
9.1 Aziende e tipologie di commesse
9.2 Caratteristiche e fasi delle commesse di tipo Eto
9.3 Organizzazione e gestione delle commesse Eto
9.4 II project financing
9.5 Gestione della produzione su commessa

10. La progettazione del miglioramento in azienda
10.1 II cambiamento strategico
10.2 II management by objectives (Mbo) e i progetti direzionali
10.3 La gestione per processi (process management): lavorare tutti per obiettivi
10.4 Gestione per processi e per progetti: process e project management
10.5 La gestione “project-based” del miglioramento dei processi

Parte terza – Casi aziendali e prospettive

11. La gestione della progettazione e sviluppo-prodotto in Telit
11.1 Telit Mobile Terminals S.p.A.
11.2 L’organizzazione dell’Area tecnica/ricerca & sviluppo
11.3 I progetti
11.4 La gestione dei progetti
11.5 Iter di progetto di un nuovo prodotto
11.6 Le fasi del progetto di un nuovo prodotto
11.7 Conclusioni

12. La gestione dello sviluppo nelle commesse di VM Motori
12.1 VM Motori S.p.A.
12.2 L’evoluzione dei concetti di pianificazione della qualità e project management in azienda
12.3 II metodo multi-stage release process/advanced product quality planning (Msrp/Apqp)
12.4 Le fasi del metodo Msrp/Apqp
12.5 Conclusioni

13. La gestione dei progetti di miglioramento in Snaidero
13.1 II Gruppo Snaidero
13.2 L’orientamento al cliente e l’organizzazione per processi
13.3 La misurazione delle prestazioni attraverso uno strumento di business intelligence
13.4 I progetti di miglioramento e la loro gestione per il raggiungimento dei target
13.5 L’Intranet aziendale dei progetti di miglioramento
13.6 Conclusioni

14. La gestione dei progetti comunitari e di cooperazione
14.1 La gestione del ciclo di progetto
14.2 II metodo partecipativo e l’analisi dei “portatori di interesse”
14.3 II quadro logico degli obiettivi
14.4 II sistema degli indicatori

15. Direttrici di ricerca, discussione dei casi e conclusioni

Appendici
I. “Project 2000” di Microsoft e altri software di project management
II. Esempio di programma di formazione sul project management

Bibliografia e siti Internet
Glossario

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento