L’analisi della mente

B. Russell – trad. di L. Breccia – Newton Compton – 2007 – 224 pagg

 

Puoi acquistare il libro su Amazon.it

 

L’analisi della mente rimane ancora oggi uno dei testi più chiarificatori della filosofia del primo Novecento, oltre che un’opera altamente rappresentativa del pensiero di Russell.

La riflessione del filosofo gallese si concentra qui sulla funzione conoscitiva, sulla mente e le sue produzioni, nei confronti del mondo fisico e della materia, e tenta dunque un esame complessivo del problema gnoseologico, storicamente ripercorso e portato ben oltre le soluzioni kantiane, nel fulcro delle contemporanee discussioni logico-semantiche.

La lucidità esemplare del pensiero di Russell sulla vita psichica costituisce uno dei più significativi tentativi di far luce nella confusione terminologica e metafisica della filosofia di inizio secolo.

 

INDICE

Introduzione

Bibliografia

Lezione I – Recenti critiche della «coscienza»
Lezione II – Istinto e abitudine
Lezione III – Desiderio e sentimento
Lezione IV – Influenza della storia passata sugli eventi presenti negli organismi viventi
Lezione V – Leggi causali psicologiche e fisiche
Lezione VI – Introspezione
Lezione VII – Definizione di percezione
Lezione VIII – Sensazioni e immagini
Lezione IX – La memoria
Lezione X – Parole e significato
Lezione XI – Idee generali e pensiero
Lezione XII – Credenza
Lezione XIII – Verità e falsità
Lezione XIV – Emozioni e volontà
Lezione XV – Caratteristiche dei fenomeni mentali

Puoi acquistare il libro su Amazon.it

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento