Signori bambini

Signori bambini 200D. Pennac – trad di Y. Mélaouah – Feltrinelli – 2012 – 188 pagg

 

Puoi acquistare il libro su Amazon.it

 

Una mattina ti svegli e ti accorgi che, durante la notte, sei stato trasformato in adulto. In preda al panico, ti precipiti in camera dai tuoi genitori. Loro sono stati trasformati in bambini. Racconta il seguito.

Questo il tema che il terribile Monsieur Craistang, professore di francese a Belleville, assegna per il giorno successivo a Igor, Joseph e Nouredine, tre dei suoi allievi dodicenni, dopo averli sorpresi a passarsi di nascosto uno schizzo satirico che recita:

Craistang farabutto, pagherai caro, pagherai tutto.

Signori bambini2La voce narrante è quella di Pierre Lachaise, padre di Igor deceduto per aver contratto l’Aids a seguito di una trasfusione, che incontra il figlio periodicamente sulla propria tomba e che racconta le avventure dei tre ragazzi con lucidità e affetto, spirito critico e tenerezza.

Ho trovato questo libro interessante perché, dopo essere riuscito a mettere ordine nel groviglio di emozioni contrastanti che ha generato, ho potuto apprezzarne aspetti diversi:

  • lo sconcerto che proviamo nel trovarci ad affrontare situazioni inattese;
  • la necessità e il coraggio di rinunciare a ciò che sappiamo come presupposto necessario a comprendere una nuova realtà;
  • la ricerca di soluzioni quando le situazioni che ci troviamo a vivere sono completamente nuove e chiedono di essere interpretate e ristrutturate, al fine di ottenere i risultati desiderati;
  • lo sforzo necessario a comprendere cos’altro può nascondersi dietro atteggiamenti, quali ad esempio quelli assunti da un professore di francese particolarmente severo, evitando di fermarci alla percezione di ciò che percepiamo come minaccioso.

Un libro che suggerisco a insegnanti, genitori e ragazzi, ma anche a quanti si occupano di innovazione nei più diversi aspetti e debbono trovare soluzione a problemi mai affrontati in precedenza: affinché possano scoprire che “immaginazione non è menzogna”.

 

Puoi acquistare il libro su Amazon.it

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento