FRA/STR – Progetto di consulenza per la riorganizzazione e la definizione della strategia di sviluppo di medio periodo per un franchising network

Premessa

Prima di avviare considerazioni di ordine progettuale è essenziale riflettere sugli elementi chiave sui quali si basa la competitività di un franchising network:

  • lo sviluppo passa attraverso la crescita del numero di Affiliati;
  • attrarre nuovi Affiliati e mantenere quelli esistenti significa generare un’offerta di servizi che si distingue da quella di altri Franchisor;
  • l’adesione al network deve generare, per un nuovo Affiliato, un volume d’affari complessivo superiore a quello che egli registrerebbe operando in modo autonomo.

Le informazioni di contesto sono omesse per ragioni di riservatezza.

Lo scenario

Il Cliente si trova una fase di sviluppo nella quale è chiamato ad affrontare molteplici istanze:

  • dare continuità al trend di crescita in un momento in cui il mercato sembra aver perduto smalto;
  • offrire agli Affiliati maggiore sostanza/qualità di servizio;
  • assumere identità definita, differenziandosi verso Affiliati potenziali e Clienti finali.

Fondamentale affrancarsi dal modello proposto da altri Franchisor, impostando una strategia che porti a una concreta differenziazione.

Le finalità

Due i punti principali:

  • analisi dello stato della gestione in relazione a:
    • assetto strategico ed organizzativo;
    • adeguatezza delle risorse umane ed immateriali a sostenere uno sviluppo di medio periodo;
  • definizione di linee strategiche in grado di sostenere la crescita:
    • focalizzando redditività e incremento di valore;
    • facendo del piano anche uno strumento di comunicazione verso la rete capace di rinforzare il legame con gli Affiliati esistenti e rappresentare al contempo un veicolo per accrescerne il numero.

La gestione del progetto di consulenza

  • La gestione sarà tale da consentire al Cliente la capitalizzazione del lavoro svolto, sia nel raggiungimento delle finalità individuate sia nel cammino verso una gestione consapevole.
  • Alcune fasi saranno necessariamente gestite da tibicon in modo autonomo, pur in presenza di contatti e scambio di informazioni costanti con il management.

Dai un’occhiata agli altri progetti di consulenza

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento