PRM – Progetto per la definizione di un piano di formazione destinato ai project manager di un Gruppo di medie dimensioni

Lo scenario

  • Il Cliente è un gruppo di medie dimensioni che opera nel campo dell’automazione industriale (costituito da realtà diversificate), per le quali la gestione dell’innovazione tecnologica e la gestione della commessa industriale rappresentano fattori decisivi sia per la competitività sia per la formazione di un soddisfacente conto economico.
  • Nel corso della procedura per la conferma della certificazione UNI EN ISO 9001, è emersa l’esigenza di implementare un programma di training e formazione di ampio respiro che, nel periodo di un triennio, sostenga lo sviluppo di competenze nel personale dipendente focalizzando l’azione su middle management e figure “professional”.
  • Fra queste ultime emerge con forza la centralità del project manager (PM), per il ruolo decisivo che riveste sia nella gestione dei processi legati all’innovazione sia nella gestione di commesse industriali, in relazione al raggiungimento di obiettivi di tempo, costo e qualità.
  • Tale centralità non è tuttavia percepita con consapevolezza uniforme nelle società del Gruppo: accanto a realtà nelle quali il PM ha un ruolo consolidato, ve ne sono altre nelle quali egli si afferma con un ritmo insufficiente in relazione alle esigenze industriali.
  • Per queste ragioni la direzione risorse umane ha deciso di promuovere un progetto che coinvolgesse sia PM sia persone che lavorano a supporto della gestione di progetto, nella definizione di un piano di formazione triennale che fosse capace di promuovere nel gruppo la cultura progettuale.

Le finalità del progetto di consulenza

Formulare un piano di formazione per il 2009-2011 che sia coerente con gli obiettivi strategici del Gruppo e sia condiviso dagli interessati.

Strumenti e criteri di gestione

  • Sarà utilizzato il focus group, tecnica di rilevazione per la ricerca sociale basata sulla discussione tra un piccolo gruppo di persone alla presenza di uno o più moderatori, focalizzata su uno o più argomenti che si intende indagare in profondità.
  • La durata orientativa del focus sarà di 4-6 ore
  • I partecipanti al focus saranno al  massimo 12
  • I temi emergenti potranno essere approfonditi, se necessario, con interviste individuali
  • Saranno coinvolte persone che, all’interno del Gruppo, hanno responsabilità di project management o coprono posizioni che interagiscono con i PM
  • Saranno coinvolte tutte le unità organizzative del Gruppo
  • Le funzioni rappresentate saranno il project management di commessa (almeno un PM per società o business unit), ricerca e sviluppo prodotto, information technology, acquisti, produzione, vendite.
  • Saranno presenti in aula due moderatori, in possesso di esperienze complementari
  • La discussione sarà stimolata attraverso domande aperte
  • L’approfondimento dei singoli temi potrà essere favorito da diapositive finalizzate a colmare specifici gap di conoscenza esistenti fra i partecipanti al focus

I temi principali impiegati nel focus per stimolare la discussione

  • Qual è il ruolo percepito del PM nel Gruppo?
  • Quali sono, secondo voi, i principali compiti di un PM?
  • Quali sono le principali conoscenze tecniche delle quali un PM che deve in possesso?
  • Quali sono le principali competenze delle quali un PM che deve in possesso?
  • Quali ritenete siano i gap di conoscenza tecnica da colmare nella vostra organizzazione, in relazione alla figura del PM?
  • Quali pensate siano i gap di competenza da colmare nella vostra organizzazione, in relazione alla figura del PM?
  • Quale importanza attribuite al PM nella vostra organizzazione, in relazione al processo produttivo?
  • Ritenete che la vostra organizzazione valorizzi adeguatamente la figura del PM?
  • Quali sono a vostro avviso le principali aree di miglioramento della vostra organizzazione nella gestione progettuale?

Le fasi salienti del progetto

  • Coordinamento del focus a cura di tibicon
  • Approfondimento dei temi emersi dai focus nel corso di interviste individuali con alcuni dei partecipanti al focus
  • Rielaborazione dei risultati di focus e interviste
  • Stesura di una proposta di piano di formazione
  • Presentazione conclusiva alla direzione risorse umane
  • Presentazione dei risultati ai partecipanti al focus

Dai un’occhiata agli altri progetti di consulenza

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento