Motivazione a esercitare potere socializzante (ambito organizzativo)

Spinte interiori volte a esercitare sugli altri influenza e controllo al fine di perseguire i propri scopi e/o raggiungere gli obiettivi prefissati.
Le persone che, in ambito organizzativo, sentono questo tipo di motivazione tendono ad esercitare un forte impatto anche sulle decisioni, su attività e processi impiegando le condizioni di superiorità (guida,  auto­rità, comando) alle quali possono accedere  (livello gerarchico, anzia­nità, risorse di varia natura ecc.).
Queste persone tendono a esercitare il potere orientandolo coerentemente con gli scopi dell’organizzazione e ad avere alti livelli di inibizione rispetto al suo uso più distruttivo, nella consapevolezza del fatto che la vittoria non lascia mai completamente indenne in vincitore; esse offrono di solito un contributo importante all’efficienza e all’efficacia dell’organizzazione.
Questo tipo di motivazione si distingue dalla motivazione a esercitare potere personale.

Vedi anche le definizioni generali di motivazione e di bisogno (in ambito motivazionale).

Per approfondire il tema puoi frequentare questo corso e-learning.

 

Le definizioni presentate nel glossario non hanno la pretesa di essere esaustive o rigorose: esse sono riportate nella forma impiegata nei contesti in cui mi sono trovato a operare e intendono rappresentare un semplice aiuto per quanti vogliano sapere di più circa il significato di alcuni termini incontrati sul blog.