CIN – La gestione strategica del capitale intellettuale

Presentazione

Il capitale intellettuale presente nell’organizzazione rappresenta la principale arma di competizione: più del denaro e dei beni fisici. Tuttavia, come tutte le cose capaci di produrre grandi risultati, la sua gestione si presenta come non elementare e le sue caratteristiche intrinseche non sono immediatamente individuabili. Questo corso, modulabile coerentemente con le esigenze dei partecipanti, intende rappresentare un sostegno pratico a quanti vogliano comprendere la natura della conoscenza come arma di competizione per farne uno strumento di sviluppo.

Finalità

  • Trattare in modo sufficientemente strutturato il tema della gestione strategica dei beni immateriali
  • Riflettere insieme circa gli orizzonti che la gestione del capitale intellettuale può offrire nel medio periodo

Destinatari

Il corso è destinato a manager e quanti, nell’organizzazione, sono coinvolti in attività e processi che prevedono la gestione di beni immateriali.

Lingue nelle quali può essere tenuto il corso

Italiano, inglese

Contenuti

Come definire il Capitale Intellettuale

  • Classificare i beni dell’impresa: beni materiali e immateriali
  • Elementi costitutivi del Capitale Intellettuale
  • Valore e obsolescenza del sapere: la complessità della gestione

Definire la strategia d’impresa

  • Definire mission, strategia e vision aziendale
  • Criteri e processi di individuazione: bottom up e top down
  • Comunicare la strategia alla struttura organizzativa

Sviluppare il Capitale Umano

  • Come gestire ciò che si paga ma non si possiede
  • Definire le competenze strategiche
  • Strumenti operativi per gestire il personale
  • Job profile, piano di inserimento, performance appraisal
  • Criteri di progettazione dell’organizzazione basato sulle competenze strategiche

La gestione del portafoglio Clienti

  • Definizione di portafoglio Clienti e modelli di gestione: l’irresistibile ascesa del key account
  • Il rischio di portafoglio: caratteristiche strutturali
  • Ri-appropriarsi del portafoglio Clienti: da bene affidato al venditore ad asset gestito dall’organizzazione

La gestione strategica della Proprietà Intellettuale (PI)

  • La protezione legale dei beni immateriali
  • Il portafoglio marchi e il portafoglio brevetti
  • Gestire la PI coerentemente con la strategia d’impresa

Le alleanze, arma di competizione silenziosa

  • Caratteristiche strutturali e ambiti di utilizzo
  • Dall’accordo di distribuzione all’acquisizione: lo spettro della condivisione dei beni immateriali
  • Fattori di successo e di insuccesso: costruire competenze complesse

Capitale intellettuale e Controllo

  • Bilancio e beni immateriali
  • Il bilancio del capitale intellettuale
  • Il capitale intellettuale nel sistema del controllo di gestione
  • Gli indicatori chiave

La didattica

  • È studiata e strutturata per favorire una completa immersione nel tema e l’esperienza individuale.
  • Gli argomenti NON saranno “spiegati” ai partecipanti per invitarli successivamente a metterli in pratica, secondo le tecniche più diffuse.
  • Più efficacemente, i partecipanti affronteranno personalmente le diverse situazioni attraverso esercitazioni pratiche e numerosi filmati che riproducono situazioni tecnicamente del tutto analoghe a quelle che possono trovarsi ad affrontare.
  • Successivamente, potranno trarre le loro conclusioni in merito al comportamento da tenere, assumendo quindi un atteggiamento che origina da una decisione autonoma e non da una prescrizione.

Durata

  • Tre giornate d’aula per acquisire una visione generale.
  • Superiore se si intende approfondire ciascuno dei temi proposti: giova osservare che ciascuno dei temi posti in evidenza può essere trattato singolarmente.

Docente

Arduino Mancini

 

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento