Motivazione a esercitare potere personale (ambito organizzativo)

Spinte interiori volte a esercitare sugli altri influenza e controllo al fine di perseguire scopi e/o obiettivi personali, cercando di concentrare il potere nelle proprie mani. Le persone che sentono questo tipo di motivazione tendono ad esercitare un forte impatto sulle decisioni, su attività e processi impiegando le condizioni di superiorità (guida,  auto­rità, comando) alle quali possono accedere (livello gerarchico, anzia­nità, risorse di varia natura ecc.); queste persone tendono a personalizzare la competizione (che spesso si trasforma in conflitto) cercando un avversario o nemico la cui sconfitta sancisce la vittoria che sono motivati a raggiungere. Questo tipo di motivazione si distingue dalla motivazione a esercitare potere socializzante.

Vedi anche le definizioni generali di motivazione e di bisogno (in ambito motivazionale).

Se sei interessato a questo argomento puoi trovare utili queste pagine:



Le definizioni presentate nel glossario non hanno la pretesa di essere né esaustive né rigorose: esse sono riportate nella forma impiegata nei contesti in cui ci siamo trovati a operare e intendono essere un aiuto per quanti vogliano sapere di più circa il significato di alcuni termini o discipline.

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento