Imparare l’ottimismo

Come cambiare la vita cambiando il pensiero

imparare l'ottimismo200Martin E. P. Seligman – traduzione di Gian Vittorio Caprara – Giunti – 1996 – 400 pagg

 

Puoi acquistare il libro su Amazon.it

 

Ho comprato questo libro solo dopo averlo sfogliato, poiché dal titolo avevo la sensazione di trovarmi di fronte al solito manualetto americano del “come si fa a…”.

Ho cominciato a riconsiderare il mio pensiero quando ho ritrovato il titolo in autorevoli bibliografie e mi sono reso conto di trovarmi di fronte a un’opera che, pur senza essere immune da critiche, è in grado di aiutare le persone a cambiare radicalmente il loro atteggiamento nei confronti degli avvenimenti della vita e a migliorarne la qualità: insomma da leggere, senza “se” e senza “ma”.

Il libro aiuta a rispondere alcune, importantissime, domande:

  • perché alcune persone hanno successo e altre sembrano destinate a fallire in ogni loro impresa?
  • perché ci sono persone non si arrendono mai? E quali caratteristiche presentano?
  • l’impotenza, cioè la convinzione che ciò che ci accade non sia sotto il nostro controllo, può essere appresa oppure è parte del tratto personale?
  • esiste una relazione fra sensazione di impotenza e depressione?
  • perché la depressione colpisce le donne in misura significativamente superiore?
  • ci sono situazioni in cui essere pessimisti può rivelarsi utile?
  • è vero che le persone con una visione ottimistica della vita vivono meglio e più a lungo?

L’autore ci guida in un viaggio nel quale, attraverso studi specifici e storie appassionanti, il lettore acquista via via consapevolezza del fatto che l’ottimismo può contribuire in modo notevole al nostro successo e avere influenza sulla qualità e sulla durata della vita; insomma, le nostre sorti dipendono in larga misura da come affrontiamo gli insuccessi e lavoriamo per circoscriverli.

Guarda di seguito alcuni video con l’autore.

La buona notizia è che l’ottimismo può essere appreso e quella che può apparirci come un’indole pessimista, insita nel tratto personale, cambiata anche in modo radicale attraverso le tecniche che l’autore ci presenta, con esempi di applicazione in tre ambiti di grande importanza: la vita di tutti giorni, i figli e il lavoro.

Interessanti gli esempi sull’impiego della tecnica C.A.V.E. (Content Analysis of Verbatim Explanation) basata sull’analisi dello stile esplicativo, che indica come le persone spiegano a se stesse un evento e come lo vivono: ad esempio “Non posso combinare niente di buono” oppure “Tutto quello che tocco si trasforma in oro“. Seligman ci presenta alcune illuminanti applicazioni della tecnica e altri test correlati.

Per esempio, nel 1988 è stato possibile in USA sia predire i risultati delle primarie sia quello della corsa alla presidenza “semplicemente” analizzando il testo dei discorsi tenuti dai candidati; a vincere è stato George Bush, il candidato ritenuto più ottimista (puoi immaginare l’uso che può essere fatto di indicazioni di questo genere nella preparazione dei discorsi dei leader politici, vero?).

Altro caso istruttivo è quello dell’applicazione della tecnica C.A.V.E. nello sport; in quest’ambito, il modo in cui gli atleti valutano le proprie prestazioni può fornire ai coach utili indicazioni per aiutare a migliorare i loro risultati e/o a gestire un team.

Ma ciò che ho trovato davvero intrigante è il concetto di impotenza appresa, stato mentale in cui uno stile di management invariabilmente direttivo corre il rischio di far precipitale l’intera organizzazione: un punto sul quale imprenditori e manager a caccia di nutrimento dell’ego farebbero bene a riflettere e che io approfondirò.

Alla fine del libro un punto molto importante: quale ottimismo stiamo cercando?

Un ottimismo che deriva dalla cosiddetta “sindrome di Pollyanna”, che consiste nel percepire, ricordare e comunicare soltanto gli aspetti positivi delle situazioni, ignorando quelli negativi, oppure un ottimismo equilibrato, che faccia crescere in noi consapevolezza e fiducia, limitando il rischio di fallimento?

Certamente il secondo, alla costruzione del quale il pensiero critico può offrire un contributo fondamentale.

Per finire un’avvertenza: nel libro sono presenti diversi test, nei quali puoi cimentarti. Ti suggerisco di non farti prendere dall’ansia, specie se i risultati non sono per te soddisfacenti: io, forse per errori di stampa, ho trovato nel primo test risultati incoerenti.

Un libro che non puoi non leggere: vai all’indice per il dettaglio dei contenuti.

 

INDICE

Prima Parte – La ricerca

1.  Due modi di guardare la vita
Il territorio da conquistare
Depressione
Successo

2. Apprendere l’impotenza
Vulnerabilità e invulnerabilità

3. Spiegare l’avversità
Misura il tuo ottimismo
Stile esplicativo
Chi sono le persone che non si arrendono mai?
Attenzione alla responsabilità
Che fare se sei pessimista?

4.  L’ultimo stadio del pessimismo
Misura la tua depressione

5.Come pensi, così stai
L’impotenza appresa e lo stile esplicativo
Il pessimismo è causa della depressione?
Lo stile esplicativo e la terapia cognitiva
Ruminazione e depressione
L’altro lato della depressione: donne e uomini
La cura della depressione
La terapia cognitiva e la depressione
Perché funziona la terapia cognitiva?
La terapia 

Seconda Parte – I regni della vita

6. Il successo nel lavoro
Lo stile esplicativo del successo
Misurare il talento
Lo stile esplicativo alla Metropolitan Life
Lo studio sulla “forza speciale”
La forza speciale
La nuova politica di assunzione alla Metropolitan Life
Cambiare i pessimisti in ottimisti
Perché esiste il pessimismo
Ottimisti e pessimisti

7. Bambini e genitori: le origini dell’ottimismo
Misura l’ottimismo del tuo bambino
Perché i bambini non possono essere impotenti

8. La scuola
La classe
Misura la depressione del tuo bambino
Lo studio longitudinale di Princeton-Penn
Divorzio e crisi parentale
Ragazze e ragazzi
Il college
I centri di addestramento di West Point
La visione tradizionale del successo scolastico

9. Lo sport
La Lega Nazionale
I Mets del 1985 e i Cardinals del 1986
L’Associazione Nazionale di Pallacanestro
I Boston Celtics e i New Jersey Nets
I nuotatori di Berkeley
Cosa dovrebbe sapere ogni allenatore

10. La salute
Il problema mente-corpo
Ottimismo e salute
Pessimismo, malattia mentale e cancro
Il sistema immunitario
Ottimismo e salute
Gli uomini del Grant Study
Il problema mente-corpo rivisitato
Prevenzione psicologica e terapia

11. Politica, religione, cultura: una nuova psicostoria
Le elezioni presidenziali americane dal 1948 al 1984
1900-1944
Le elezioni del 1988
Le primarie del 1988
La campagna presidenziale del 1988
Le elezioni per il Senato del 1988
Lo stile esplicativo oltre confine
Religione e ottimismo
La psicostoria rivisitata

Terza Parte – Il cambiamento: dal pessimismo all’ottimismo

12. La vita ottimistica
Linee guida per usare l’ottimismo
Gli ABC
Identifica gli ABC
Il tuo punteggio ABC
La discussione e la distrazione
Imparare a discutere con se stessi
L’esteriorizzazione delle voci
In sintesi

13. Aiuta tuo figlio a evitare il pessimismo
Gli ABC per tuo figlio
La registrazione degli ABC di tuo figlio
L’ABDE di tuo figlio
La registrazione degli ABCDE di tuo figlio
L’esteriorizzazione delle voci per tuo figlio

14. L’ottimismo nelle organizzazioni
I 3 vantaggi dell’ottimismo
Imparare l’ottimismo
Cambiare il proprio dialogo interiore nel lavoro: il modello ABCDE
ABC
Identifica gli ABC
ABDCE
L’esternalizzazione delle voci
In sintesi

15. L’ottimismo flessibile
Un nuovo modo di considerare la depressione
Cambiare l’equilibrio
I punti di forza del sé massimo
L’ottimismo flessibile

Ringraziamenti

Puoi acquistare il libro su Amazon.it

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento