t post

La strategia della toppa

20 Giugno 2012 | di Arduino Mancini (S)management delle Risorse Umane

 

1.14 480

Accade più spesso di quanto non si creda che il management non sia consapevole della conoscenza disponibile in azienda.

Non è raro il caso di persone che lasciano l’organizzazione, per dimissioni o anche solo perché vanno in pensione, creando un vuoto non colmabile nell’immediato.

Parlo di venditori, progettisti, tecnici di assistenza, o comunque ruoli che si sono trasformati in una «sacca» di conoscenza pregiata non adeguatamente presidiata, per incuria dell’organizzazione e/o per calcolo di chi li ricopre.

Come interviene allora il management?

Spesso con la tecnica della toppa: il rilancio, se la persona ha dato le dimissioni ed è disponibile a trattare, oppure il contratto di consulenza quando il dipendente è andato in pensione.

E se mettere una toppa non è possibile?

Beh, allora sono dolori, dai quali i più accorti usciranno almeno avviando un piano per la gestione strategica della conoscenza disponibile nell’organizzazione.

Gli altri?

Continueranno a gestire le cose alla meno peggio, facendo della toppa un’autentica strategia di gestione.

Hai mai visto applicare questa strategia?

 

Trovi il post anche nel libro Palmiro e lo (s)management delle Risorse Umane – Tattiche di sopravvivenza aziendale.

(No Ratings Yet)
Loading...
Lascia ora il tuo commento (* obbligatorio)

Nome *
E-mail *
Sito Web
Commento *