t post

Quando il tuo collega è un autentico idiota…

avresti-fatto-meglio

… o ti sembra tale, prima di lasciarti andare a giudizi affrettati e, soprattutto, definitivi, fatti tre domande:

  1. Che cosa ha generato l’episodio che mi spinge a un giudizio tanto netto?
  2. Come mi sentirei al posto del collega?
  3. Sarei riuscito a far meglio, nelle stesse condizioni?

Sono certo che, dopo aver risposto alle tre domande, la tua visione delle cose sarà meno netta e, probabilmente, la tua valutazione meno severa.

Cosa ne pensi?

(No Ratings Yet)
Loading...
Commenti
Elisabetta 25 Ottobre 2016 0:00

È un buon spunto di riflessione!Pero’ oggigiorno non c’è pietà per nessuno … Specialmente se sei un responsabile … Anche se lavori (si avete capito bene … Lavori) nella Pubblica Amministrazione. Anzi in questo ambito e’ ancora più difficile perché hanno applicato il contratto privato senza però i benefici e non del settore privato e hanno così prodotto un ibrido che non può funzionare perché ci sono tante persone che hanno voglia di lavorare ma non ci sono sistemi premianti e si ritrovano a guadagnare tanto quanto il collega che non muove un dito!!!

AM 30 Ottobre 2016 0:00

Ciao Elisabetta,
il tuo sfogo è segno di un malessere nella gestione del ruolo e nel vivere in un’ambiente che non senti tuo.
Ci spieghi meglio il legame con la vignetta?
Grazie del commento e a presto leggerti.
Arduino

Claudio 31 Ottobre 2016 0:00

Guardando la vignetta e i successivi passaggi, noto che mancano per una valutazione parecchi elementi su quali siano state le motivazioni che hanno portato Palmiro in qualità di relatore ad arrivare un’ora in ritardo.
Ad ogni modo il partecipante alla riunione non ha chiesto di avere elementi per chiarire i propri dubbi, ma ha semplicemente “giudicato senza avere elementi” cosa che purtroppo capita spesso a parecchi di noi.

Elisabetta 15 Novembre 2016 0:00

Oh il legame c’è … Non ci si mette mai nei panni dell’altro. Esempio se il capo arriva in ritardo (per esempio in una conferenza per relazionare) o se la “tira” o “lui può” o è un imbecille e comunque è pagato per avere e risolvere problemi. Doveva organizzarsi! Questo è il clima!

Paolo 26 Agosto 2017 0:00

Io personalmente, non chiamerai mai un’altra persona idiota, è una espressione grave. Nello sfogo del momento ci può stare, ma con le dovute scuse. Caso mai incapace, inadatto a quel ruolo, questo si, ma idiota tout-court NO.

AM 28 Agosto 2017 0:00

Ciao Paolo,
sono d’accordo con te e lo spirito del post è completamente allineato alla tua posizione.
A presto leggerti,
Arduino

Lascia ora il tuo commento (* obbligatorio)

Nome *
E-mail *
Sito Web
Commento *