t post

Ecco una situazione nella quale riflettere prima di agire può rivelarsi utile

Cosa devi sapere prima di mentire

2 Maggio 2016 | di Arduino Mancini Mentire Calunniare Adulare

Esistono due tipi di bugie: quelle inconsapevoli e quelle invece costruite per fornire una versione falsata di fatti e circostanze.

Ho già scritto della bugia inconsapevole, mentre non mi sono fino ad oggi soffermato sulla seconda: rimedio subito.

La bugia è un’affermazione non rispondente allo stato di fatti e circostanze pronunciata per alterare la percezione della realtà da parte di chi ascolta; come recita l’antico adagio, la bugia ha le gambe corte e può essere scoperta con relativa facilità se non si chiamano altre bugie in suo soccorso.

Quanto è resistente il castello della menzogna, così costruito?

Difficile, molto difficile difendere le posizioni prese; ogni bugia formulata ha punti di debolezza che, una volta individuati, rende estremamente complicata la difesa della falsità iniziale, perché rischia di sgretolarsi sotto i colpi di domande ben formulate e del pensiero critico.

Come può cavarsela il mentitore?

La più potente arma che può impiegare è la credibilità, che può anche rappresentare un pericolo non immediatamente evidente.

Infatti la credibilità spinge chi ascolta a non porre domande capaci di far emergere la realtà dei fatti, a non indagare per non vedere ciò che potrebbe contraddire l’idea che si è costruito.

Nello stesso tempo induce il mentitore a credere che la reputazione sia un patrimonio inesauribile, e ad abusarne.

Cosa ne pensi?

 

Se vuoi approfondire puoi dare un’occhiata a questi contenuti:

(No Ratings Yet)
Loading...
Commenti
Marco Ferrari 3 Maggio 2016 0:00

Ciao Arduino,

bello l’articolo sulle bugie, volevo attirare la tua attenzione su una “lezione” che mi diede una mia vecchia fiamma: “non fare mai quelle domande, per cui non sei preparato a ricevere la risposta e le conseguenze”

saluti
marco

Lascia ora il tuo commento (* obbligatorio)

Nome *
E-mail *
Sito Web
Commento *