Una strategia per risolvere i problemi che… non sai risolvere!

di AM il 21 febbraio, 2017

Buona domanda

Quando ti trovi di fronte a un problema che non sai risolvere, cosa fai?

Prima di scoraggiarti e pensare a te stesso come a un idiota, comincia a riflettere sul fatto che se la soluzione fosse a portata di mano non avresti un problema da risolvere; inoltre, se proprio non senti di venira a capo della situazione ciò che ti manca non è l’intelligenza, ma una strategia.

Ora, segui con attenzione il mio ragionamento.

Ho potuto sperimentare con i quiz che periodicamente propongo sul blog che le persone che si trovano ad affrontare situazioni complesse, che sentono di non saper affrontare, provano a indovinare: “la buttano lì” tentando di imbroccare la soluzione giusta.

Ma è una strada che non porta lontano: quando pensatori creativi e problem solver esperti si trovano di fronte a situazioni complesse, ammettono subito e opportunamente di non essere in grado di affrontarle con successo, arrivando immediatamente alla conclusione.

Costoro comprendono che è inutile sprecare preziose energie cercando di risolvere un problema che non sanno risolvere, quando possono invece affrontare situazioni più semplici, correlate al problema principale, che insegneranno loro ad affrontare la complessità di partenza.

In sostanza, applicano la vecchia e sana regola suggerita da George Polya nel libro Come risolvere i problemi di matematica:

Se non sai risolvere un problema, allora c’è un problema più semplice, collegato al primo, che puoi risolvere:
trovalo e aumenterai la probabilità di affrontare con successo il problema principale.

Tutto questo ti sembra complicato?

Ti farà piacere sapere che fai già ampio uso di questa strategia quando ti cimenti nella soluzione di un puzzle.

Non ci credi?

Facciamo un puzzle insieme, facendo attenzione a come, procedendo nelle diverse fasi, crescerà la tua capacità di affrontare il problema: cominciamo.

1

In partenza, disponi sul tavolo le tessere e osserviamone le caratteristiche

Colori, forme, dimensioni possono essere molto utili per le azioni future: sono certo che non ti è mai venuto in mente di incastrare una tessera con un’altra in questa fase, perché le probabilità di successo sarebbero limitate, come anche le opportunità di apprendimento.

Puzzle1

2

Ora, raccogli in gruppi le tessere che hanno caratteristiche comuni. Fai attenzione a:

  • angoli e bordi, se presenti;
  • colori prevalenti;
  • similitudini;
  • altro che possa condurti a una figura che abbia un senso.

Puzzle2

3

Puoi ora cominciare a comporre il puzzle a partire dai bordi, se presenti, o dalle tessere che delimitano la figura: mentre individui e collochi questo tipo di tessere, non rinunciare ad osservarne le caratteristiche. Potresti individuare particolarità che ti consentono di suddividere diversamente le tessere oppure osservare abbinamenti che puoi realizzare subito.

Puzzle3

4

Molte parti cominciano a prendere forma, ma non avere fretta di collegarle: attendi piuttosto che ciascuna prenda senso prima di unirle. Forse non ne sei consapevole, ma la figura complessiva sta già assumendo una forma definita nella tua testa.

Puzzle4

5

Continua a lavorare separatamente sulle parti che hanno assunto un significato. Ancora, non avere fretta di giungere alla conclusione: arriverà molto presto il momento in cui potrai mettere insieme le varie parti e continuare a collocare le tessere mancanti.

Puzzle5

6

Ora puoi procedere speditamente nel collocare le ultime tessere. Il tuo occhio ormai percepisce senza troppe difficoltà il posto nel quale collocare la singola tessera: sei vicino al traguardo e procedi con entusiasmo.

Puzzle6

Ce l’hai fatta, congratulazioni!

Siamo giunti alla conclusione dell’esercizio: se vuoi ripetere l’esperienza e non hai un puzzle sottomano questo sito potrà esserti di aiuto.

In conclusione, ricorda che quando non sai risolvere un problema non scoraggiarti: certo esiste un problema più semplice, collegato al primo, che puoi risolvere e fare un passo verso la soluzione.

Tutto quello che devi fare è trovarlo!

Ecco, ora hai una strategia applicabile in moltissime situazioni.

Cosa ne pensi?

Se vuoi migliorare la tua capacità di affrontare e risolvere i problemi questi corsi di formazione possono esserti utili:

{ 0 commenti… aggiungine uno adesso }

Lascia un commento

Articolo precedente:

Articolo successivo: