t post

Rifiuteresti un milione di euro?

15 Maggio 2013 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi

La probabilità che tu lo faccia è piuttosto alta, forse più di quanto tu possa immaginare, se ad essere coinvolte sono equità e giustizia. Sì, equità; parola magica della quale sentiamo un bisogno profondo. Quanto profondo? Cerchiamo di capirlo insieme attraverso una serie di esperimenti basati sul gioco dell’ultimatum, forse uno dei più noti nel […]

Hai mai sentito parlare del manager del conflitto?

Oggi voglio parlarvi del manager del conflitto, un ruolo non formalizzato che presenta caratteristiche sufficientemente definite, anche se in misura variabile nei singoli casi. Provo a tracciarne il profilo.

Preparare tutto, nel dettaglio.

È la regola che consente di prevenire i pericoli e aumentare la probabilità di successo in quello che facciamo. Sono necessari sia la consapevolezza dei rischi sia la determinazione ad avere successo. Ancora una volta, ricorro all’aiuto delle parole di Napoleone Bonaparte. Non c’è uomo più pavido di me quando preparo un piano militare; ingigantisco […]

Più utile la strategia o la tattica?

8 Agosto 2011 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi

Per rispondere a questa domanda ho chiesto aiuto a Sun Tzu, il mitico filosofo guerriero al quale è attribuito il libro il best seller L’arte della guerra. Una strategia senza tattiche è il cammino più lento verso la vittoria. Le tattiche senza una strategia sono il clamore prima della sconfitta. Come dettare la supremazia dell’azione […]

Conflitto di famiglia per un’eredità

18 Luglio 2011 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi - Storie Storielle Storiacce

Oggi voglio parlarvi di Tommy Berger, imprenditore morto nel 2009, a 80 anni. Sconosciuto ai più, lo sentirete forse più vicino quando vi dirò che ha reso noti in Italia marchi come le acque minerali Fiuggi e Levissima, oppure il caffè Hag, diventato tanto noto da diventare sinonimo di decaffeinato. Nel 2007 Tommy Berger pubblica […]

Radio Vaticana e il valore della vita umana

25 Novembre 2010 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi - Management e Smanagement

Da anni infuria la battaglia fra Radio Vaticana e i comitati dei residenti nelle zone fino a 12 chilometri dai ripetitori, collocati presso Santa Maria di Galeria e della Marina Militare (Maritele), a Roma. I residenti sostengono che esistono evidenze circa rischi reali di leucemia, linfoma e mieloma: la Radio ha sempre negato e rifiutato […]

Il conflitto? Prima o poi fa il buco!

26 Ottobre 2010 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi

Due musicisti non possono litigare, almeno fino a quando il concerto non è terminato. Questa frase, attribuita al musicista Schumann, mi è stata riferita da un giudice, con il quale mi sono piacevolmente intrattenuto a margine del concorso per giovani pianisti Rina Sala Gallo. Le parole di Schumann mi hanno fatto riflettere sul fatto che […]

Media e finanza per le suore irlandesi

1 Settembre 2010 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi - Management e Smanagement

Il 12 agosto alcuni giornali hanno riferito che due ordini di suore irlandesi (le Sorelle della Carità di Gesù e Maria e le Sorelle della Santa Fede) hanno citato Morgan Stanley, la più grande banca d’investimento del mondo. Le suore hanno acquistato nel 2005 titoli per un totale di € 5,88 milioni, poi declassati a […]

A volte, nel business, meglio affidarsi al caso

25 Giugno 2010 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi

Lo fanno tutti quelli che, durante i periodi di crisi, aspettano placidamente che i mercati tornino quelli di prima. Avete mai sentito di un territorio rimasto intatto durante un uragano? Durante una crisi economica cambia l’atteggiamento verso gli investimenti e le aziende che hanno “spalle” sufficienti si danno una struttura adeguata ad affrontare la nuova […]

Può la dissimulazione della tensione aiutare a vincere una gara?

Livio Berruti abile stratega

8 Novembre 2009 | di Arduino Mancini Conflitto e teoria dei giochi - Sport

  Quando vinse i 200 metri alle Olimpiadi di Roma, Livio Berruti aveva 21 anni. E a 21 anni sapeva già utilizzare raffinate tecniche di influenzamento. Trascorse infatti le due ore di intervallo tra le semifinali e la finale sfogliando distrattamente un testo universitario di chimica. Accovacciato sul prato, rinunciò a qualsiasi forma di riscaldamento, […]